Crea sito

Regolamento

REGOLAMENTO INTERNO DI ISTITUTO

La Scuola è aperta a quanti desiderano frequentarla, ma chiede alle famiglie e agli alunni, come condizione essenziale, l’accettazione del PROGETTO EDUCATIVO, del suo REGOLAMENTO INTERNO e del PATTO DI CORRESPONSABILITÀ EDUCATIVA (Patto formativo Scuola-Alunno-Famiglia, in allegato) messo a punto dalla Scuola in osservanza del D.P.R. n.235 del 21/11/2007.

Le famiglie e gli alunni, pertanto, si impegneranno:

 A collaborare alla piena realizzazione delle finalità del progetto educativo  A partecipare alle riunioni
 Ad osservare le norme stabilite per la vita scolastica e il Patto Educativo
NORME PER L’EROGAZIONE DEL SERVIZIO SCOLASTICO
1. La scuola è aperta dalle ore 7.30 alle 14.30. Si assicura la vigilanza nelle ore di pre e post scuola; Le lezioni della Scuola Secondaria di Primo Grado hanno inizio alle ore 8,25 e termine alle ore 13,25. Il martedì e il giovedì le lezioni hanno termine alle ore 14,15. Le lezioni della Scuola Primaria hanno inizio alle ore 8,25 e fine alle ore 13,15. Al quarto ritardo, anche se giustificato, gli alunni della Scuola Primaria saranno accompagnati alla classe, ma non potranno entrare in aula fino alle ore 09:30 e risulteranno assenti alla prima ora.
2. Le circolari e le disposizioni sono distribuite a ciascun alunno e/o affissi in bacheca:
3. Nessuna persona estranea può accedere alle aule o intrattenere gli alunni o svolgere attività didattica, senza avere l’autorizzazione preventiva della responsabile. Il personale addetto alla portineria deve fare entrare nella
scuola solo ed esclusivamente chi è in possesso di tale autorizzazione.
4. L’accesso ai giardini e agli spazi esterni avviene a seconda degli orari convenienti e sempre sotto la vigilanza
del personale addetto.
5. I colloqui dei genitori con gli Insegnanti può aver luogo nei giorni stabiliti e/o per appuntamento. L’orario di
ricevimento viene determinato di comune accordo all’inizio dell’anno.
6. I bambini devono essere prelevati dai genitori o da persona nota alla scuola, in possesso di autorizzazione scritta
almeno da un genitore. Gli alunni della Scuola Secondaria possono essere autorizzati dai genitori, che rilasciano
alla scuola un’autorizzazione scritta, a ritornare ogni giorno a casa da soli alla fine delle lezioni.
7. Le assenze, i ritardi e le uscite anticipate devono essere giustificati dai genitori tramite apposito libretto di giustificazioni rilasciato dalla segreteria. Se il motivo è una malattia, la giustificazione deve essere
accompagnata dal certificato medico.
8. Gli alunni e il personale godono della polizza di assicurazione. In caso di infortunio grave si chiama
l’ambulanza per un immediato trasporto dell’infortunato/a al pronto soccorso e si informano subito i familiari. 9. In caso di infortunio apparentemente lieve si informano tempestivamente i familiari.
10. L’Assicurazione è valida per gli infortuni che avvengono all’interno della scuola e durante lo svolgimento delle
attività didattiche e ricreative. La scuola si impegna a compilare la relazione da inviare alla Compagnia
Assicuratrice.
11. In caso di lieve indisposizione si informano i genitori.
NORME DI COMPORTAMENTO GENERALI
Gli alunni hanno il dovere primario di frequentare la scuola con assiduità, seguire attentamente le lezioni in classe, svolgere con diligenza i compiti loro assegnati per casa, mantenere un comportamento educato, essere rispettosi con il personale scolastico ed i compagni tutti, avere cura delle strutture e delle attrezzature della scuola.
In particolare sono tenuti a:
 Entrare in Istituto non più tardi dell’orario stabilito ed avviarsi in maniera ordinata nella propria aula, accompagnati dagli insegnanti della prima ora;
 Essere puntuali: i ritardatari, per essere ammessi a scuola (non oltre le 9,30), devono essere giustificati da un genitore;
 Non lasciare la scuola prima del termine delle lezioni, tranne che per seri motivi e solo se prelevati da uno dei genitori (o da chi ne fa le veci) e previa autorizzazione della presidenza;
 Non uscire dalle aule, tranne per gravi motivi durante le prime due ore di lezione;
 Al termine delle lezioni, uscire in fila per due, accompagnati fino alla porta dai rispettivi insegnanti, che si
avvarranno della collaborazione del capoclasse;
 Uscire dalla porta assegnata ad ogni classe, secondo il piano di evacuazione;
 Giustificare le assenze fino a cinque giorni consecutivi con l’esibizione del relativo libretto fornito dalla scuola
e sottoscritto da un genitore;
 Presentare il nulla osta del medico di famiglia dopo cinque giorni di assenza consecutiva e in caso di assenze
per malattia;
 Essere accompagnati a scuola da un genitore quando:
o si sono assentati per più di cinque giorni
o non hanno giustificato l’assenza dopo tre giorni o al quarto ritardo nell’arco di un mese
o sono stati sospesi dalle lezioni
o per altri motivi, lo dispone la Preside.
 Venire a scuola con tutto l’occorrente per il giusto svolgimento delle attività scolastiche;  Non portare a scuola materiali estranei all’attività didattica;

 Consegnare i telefonini al docente della 1a ora;
 Rispettare la pulizia dei locali scolastici e tenere in ordine gli arredi in uso;
 Utilizzare gli appositi cestini dei rifiuti ubicati nei vari locali della scuola;
 Tenersi lontano dai pericoli, come: affacciarsi alle finestre, correre nei corridoi, etc.
 Tenere un comportamento rispettoso e corretto nei confronti del personale e degli allievi della scuola;
 Non utilizzare apparecchiature informatiche per l’accesso alla rete Internet senza l’autorizzazione della scuola
e, in particolar modo, per l’accesso a qualsiasi social-network e/o programma di chat, video chat, posta
elettronica o gioco, se non con finalità didattiche e sotto controllo del docente.
 Risarcire la scuola per i danni eventualmente provocati.
INTERVENTI DISCIPLINARI PREVISTI
La Scuola è responsabile di tutto ciò che avviene all’interno dell’edificio durante le ore di attività didattica. Pertanto una volta entrati a scuola gli alunni sono affidati alla responsabilità dell’istituzione sino al termine dell’attività. La richiesta di uscita prima del termine delle lezioni deve essere presentata personalmente dal genitore. Questa disposizione è valida anche per il giorno del rientro pomeridiano. Durante la pausa destinata alla mensa l’allievo potrà allontanarsi soltanto se prelevato dal genitore o dietro presentazione da parte del genitore dell’apposito modulo di permesso annuale disponibile in segreteria. Si dispensa la scuola da ogni responsabilità una volta che l’alunno sia uscito dall’edificio al termine delle lezioni, in quanto si dispensa la Scuola da un affidamento diretto agli stessi genitori.
Gli alunni che dovessero causare danni, a persone o cose, o tenere un comportamento non conforme ai principi di correttezza, di buona educazione e del Regolamento scolastico, potranno incorrere nei seguenti provvedimenti disciplinari:
Richiamo scritto con annotazione sul registro di classe per:
 gravi scorrettezze verso i compagni, gli insegnanti e il personale scolastico;
 disturbo continuato durante le lezioni;
 continue mancanze nell’impegno scolastico;
 uso del telefonino in classe (i cellulari accesi in contravvenzione alla C.M. del 15 marzo 2007, verranno
consegnati in segreteria e potranno essere riconsegnati soltanto ad un genitore dell’alunno);
 violazioni non gravi alle norme di sicurezza;
 uso del collegamento ad Internet (durante le attività didattiche che lo prevedono) per scopi non indicati dai
docenti, ma, comunque, non in violazione dei principi generali previsti dalla Scuola.
Allontanamento dalla scuola da 1 a 5 giorni per:
(da 1 a 3 giorni di competenza del Dirigente scolastico, dopo 3 giorni con il parere del Consiglio di classe)
 il ripetersi dei comportamenti precedenti;
 assenze ingiustificate e arbitrarie;
 turpiloquio, ingiurie e offese ai compagni, agli insegnanti e al personale scolastico;
 reiterate azioni di disturbo nei confronti di compagni ;
 danneggiamento volontario di oggetti di proprietà della scuola o di altri;
 uso del collegamento ad Internet senza autorizzazione e, in particolar modo, per l’accesso a qualsiasi social-
network e/o programma di chat, video chat, posta elettronica o gioco, se non con finalità didattiche e sotto controllo del docente; inserimento nelle apparecchiature informatiche della scuola di qualsiasi programma o file o codice non espressamente autorizzato dai docenti.
Allontanamento dalla scuola fino a 15 giorni per:
 il continuo ripetersi dei comportamenti precedenti, ai sensi dell’art. 7 D.P.R. n. 249/1998.
Nel caso di danni provocati alla struttura scolastica, all’arredamento o per atti di teppismo condotti all’interno della scuola, oltre all’allontanamento dalla frequenza delle lezioni fino a 15 giorni, sarà addebitato ai genitori il risarcimento dei danni, o si richiederà, con il consenso dei genitori e sotto il controllo degli insegnanti, il ripristino da parte degli alunni responsabili degli ambienti danneggiati (esempio: lavori di tinteggiatura, pulizia dei bagni).
Sanzioni più rigorose, secondo quanto previsto dalla normativa di riferimento, potranno condurre anche alla non ammissione allo Scrutinio finale o all’Esame di Stato conclusivo del corso di studi.
L’Organo di Garanzia all’interno della Scuola è costituito dal Consiglio di Istituto, le cui deliberazioni risulteranno valida in presenza dei seguenti membri: la Preside, un membro della componente genitori e un membro della componente docenti.
Gli alunni hanno il dovere di osservare tali norme e il Patto di Corresponsabilità Educativa (Patto formativo Scuola- Alunno-Famiglia in allegato) che le ricorda e dettaglia, come previsto dalla legge.
Copia delle presenti “Norme di Comportamento” è affissa all’Albo della Scuola e in ogni classe, ove resterà esposta per l’intero anno scolastico.
I professori avranno cura di illustrarle agli alunni, onde stimolare un costruttivo dibattito.